Nel Tempo
Storie Italiane di resilienza

L’Italia è il nostro paese e questo rende più facile incontrare, nel nostro lavoro, storie come queste: quando in nostri pavimenti resistono alla prova del tempo molto più a lungo di quanto fosse lecito aspettarsi. Sono incontri che ci rendono orgogliosi e danno un senso al nostro lavoro, ma ci regalano anche il piacere di esplorare più a fondo questi progetti, questi edifici, scoprire come sono diventati una parte importante della loro città e quanto bene hanno servito i loro abitanti. 

Naturalmente ci sono molte altre storie come queste nel mondo, in attesa di essere scoperte, ma per ora godiamoci questo piccolo giro per l’Italia. I pavimenti in gomma forse non sono la prima cosa che viene in mente quando si parla di resilienza, ma questi progetti potrebbero farvi cambiare idea.

Bologna

Ospedale St. Orsola
Pavimento in gomma posato nel 1974
Fotografato nel 2018
La storia dell'Ospedale di Bologna può essere fatta risalire al 1592.
Nel 1869 è diventato la clinica della Facoltà di Medicina della più antica Università del mondo.
Nel 1970 la fusione con l'Ospedale Malpighi e una completa ristrutturazione, per la quale Artigo fornisce questo pavimento in gomma marmorizzato, ancora al suo posto oggi al Padiglione 21.

Alessandria

Teatro Comunale
Pavimento in gomma posato nel 1972
Fotografato nel 2010
Il Teatro Comunale fu ricostruito negli anni '70 per prendere il posto della Sala Virginia Marini, distrutta durante la guerra.
Negli ultimi anni il Teatro è stato chiuso per una lunga opera di bonifica ed è stato riaperto nel 2016, con il pavimento in gomma originale ancora al propri posto.

Monza

Ospedale San Gerardo
Pavimento in gomma posato nel 1975
Fotografato nel 2016
San Gerardo è più di un ospedale: è un'istituzione. Fondato da Gerardo dei Tintori nel 1174 come ospizio per i poveri, rappresenta da allora un fulcro di eccellenza per una zona altamente popolata.
Oggi ospita inoltre la Facoltà di Medicina e Chirurgia dell'Università di Milano.
Recentemente è stato aggiunto un nuovo corpo architettonico: la Palazzina Accoglienza di 4 piani con 83 ambulatori.
I pavimenti della nuova Palazzina fanno parte della nostra collezione Grain.
In alcune zone degli edifici storici, il nostro pavimento originale degli anni '70 è ancora in ottime condizioni.

Torino

Biblioteca Nazionale Universitaria
Pavimento in gomma posato nel 1973
Fotografato nel 2018
Costruita fra il 1958 e il 1973, la Biblioteca Nazionale di Torino ha preso il posto della Regia Biblioteca originale fondata nel 1720.
La squadra di architetti del progetto originale comprendeva Massimo Amodei, Pasquale Carbonara, Italo Insolera, Aldo Livadiotti, Antonio Quistelli.
Molte zone dell'edificio furono pavimentate in gomma, per un totale di 10.000 mq. Ancora oggi il pavimento originale può essere incontrato, in ottimo stato, in alcune aree pubbliche e aule di lettura.

Firenze

Palazzina Reale
Santa Maria Novella
Pavimentazione in gomma per esterni posata nel 1935
Fotografata nel 2016
L'anno è il 1935. Il collettivo di architetti Gruppo Toscano, guidato da Giovanni Michelucci, sta completando un nuovo progetto: la Palazzina Reale di Santa Maria Novella, destinata ad ospitare la famiglia reale durante le proprie visite a Firenze.
Nel portico, soggetto ad un viavai di veicoli, viene installato un materiale rivoluzionario: la gomma.
A fornirla è la nostra alma mater: Pirelli. Un pavimento di piastrelle rettangolari con doghe intagliate nei due sensi, che crea una texture "optical" incredibilmente moderna e ancora in ottimo stato di conservazione.