Stazione Marittima – Salerno

dotazione Stazione marittima con percorsi per non vedenti Loges

“La Stazione rappresenta, sia a livello funzionale che visivo, una transizione morbida fra la terra e il mare. Come una formazione rocciosa sulla costa che fa da confine fra gli stati solidi e liquidi della materia”.

“Come un’ostrica”: le parole di Zaha Hadid sembravano risuonare nell’aria durante la cerimonia di apertura della nuova Stazione Marittima di Salerno, avvenuta questa primavera.

Come un’ostrica, l’edificio si presenta come una combinazione di opposti: “Il terminal è come un guscio duro, asimmetrico, fatto per proteggere ciò che sta al suo interno. In questo caso, i passeggeri in transito dall’intenso sole del Mediterraneo durante la stagione estiva”.

Il nostro contributo all’edificio si è concretizzato nella fornitura dei percorsi per non vedenti Loges, distribuiti in tutto l’interno e l’esterno della struttura. La Stazione prevede un traffico di passeggeri intorno alle 500.000 unità ogni anno: garantire l’orientamento e la sicurezza di tutti è una componente fondamentale del progetto.