a | talk · LPO Arkitekter

LPO Architects AS viene fondata nel 1983 da Lars Haukeland, Pål Henry Engh e Ola Aasness. Nella loro stessa definizione, “LPO è uno strumento per creare spazi di qualità per riposare, imparare, lavorare, viaggiare e vivere”.

L’headquarters dello Studio si trova a Oslo, con filiali a Svalbard, Lillehammer e Bohuslän.

Cosa vi fa scegliere una pavimentazione in gomma? È una scelta ovvia, data la natura e la destinazione di un edificio (per esempio una scuola o un ospedale) o c’è spazio per una decisione di tipo creativo?

Abbiamo usato il pavimento Artigo nel nostro stesso ufficio. Il pavimento originale si era scolorato e quando si è trattato di sostituirlo ci piaceva l’idea di una tinta unita ma con un minimo effetto luminoso, un leggero riflesso, così ci siamo messi a cercare una superficie con queste caratteristiche.

Da architetti, siamo affascinati dai pavimenti in gomma in quanto materiali naturali e abbiamo trovato il colore che volevamo nella collezione Artigo (la tinta U54 della collezione Nd/Uni, NDR)

Credete che la gomma, come concetto, rappresenti un valore aggiunto in un progetto? Quali sono, sulla base della vostra esperienza, le qualità “vincenti” della gomma come materiale per pavimentazioni?

È un materiale bello e, se ci concentriamo sul tema della sostenibilità, è naturale e questo rappresenta un grande plus.

Ha un bell’aspetto ed è molto comoda da calpestare, dà una bella sensazione quando ci si cammina sopra.

Colore, texture o superficie (liscia, a rilievi o a bolli): quale caratteristica, fra queste, scatena di più la vostra fantasia quando iniziate a lavorare con una pavimentazione in gomma?

Gli architetti amano le superfici pulite e minimaliste. Per cui la nostra caratteristica preferita è l’omogeneità e, in seconda battuta, il colore.

Bisogna dire che a volte è difficile far accettare la gomma in un progetto, ma una volta che riceviamo il semaforo verde, è sempre un successo!

Avete un progetto da sogno nel cassetto che prevede pavimenti in gomma?

Direi di no (ride).

Quando iniziamo a lavorare a un progetto non partiamo mai da un prodotto ma dall’essenza di cosa vogliamo realizzare.

Una volta che il progetto prende vita iniziamo a cercare i mezzi per raggiungere la nostra visione e, se stiamo cercando una superficie continua, monocolore, omogenea, (scartati legno e pietra naturale per ragioni di destinazione o d’uso) sicuramente ci orientiamo verso i pavimenti in gomma.

I pavimenti in gomma possono vantare qualità come basse emissioni e crediti LEED che li rendono molto “a la page” oggi, in un momento in cui il livello di attenzione verso la sostenibilità è molto alto.

Come vedete il futuro per i pavimenti in gomma?

Riteniamo che i produttori di materiali edili debbano avere una visione ampia e completa riguardo all’impatto ambientale dei loro prodotti.

Una visione completa comprende il materiale in sé ma anche il processo di produzione, il trasporto, la manutenzione e lo smaltimento.

Artigo dimostra di avere fatto proprio questo impegno, pertanto riteniamo che i pavimenti in gomma hanno un futuro molto luminoso davanti!

More on LPO Arkitekter https://lpo.no/